Curare i disturbi

Comunità Protetta Alta Intensità Assistenziale Crest “La Perla”

Iscritta al Registro Regionale delle strutture accreditate n.2013/18857

La Comunità Protetta ad Alta Intensità Assistenziale La Perla si rivolge a un’utenza particolare, costituita da pazienti psichiatrici gravi, autori di reati anche molto importanti e riconosciuti non imputabili per vizio totale di mente. Per questo sono sottoposti a misura di sicurezza, come da Ordinanza della Magistratura di Sorveglianza, in quanto considerati ‘socialmente pericolosi’. Ha rappresentato così, fin dalla sua nascita, una valida alternativa all’Ospedale Psichiatrico Giudiziario e, con l’entrata in vigore della Legge n. 81 del 30 maggio 2014 che ha abolito gli OPG, alle REMS (Residenze per l’Esecuzione della Misura di Sicurezza).

Alla Perla ogni Ospite ha un progetto terapeutico individuale e personalizzato. Dal 2012  a oggi la CPA La Perla ha accolto 57 pazienti, di cui il 92.9% (N = 53) sottoposti a misure di sicurezza, dimettendone 38, in gran prevalenza verso Comunità Psichiatriche a più basso livello di assistenza, una volta cessata la pericolosità sociale. Non pochi pazienti sono definitivamente usciti dal circuito sia giudiziario che psichiatrico assistenziale, tornando a integrarsi nel territorio di origine nonostante un passato di reati anche molto gravi: numeri sicuramente piccoli, ma di grandissimo rilievo clinico.

L’ingresso nel circuito CREST prevede l’implementazione a breve di linee di ricerca clinica finalizzata secondo standard internazionali.

‘LA Perla’ è a Grumello del Monte (BG), all’interno di una piccola gemma dell’architettura ospedaliera neoclassica lombarda dei primi dell’ottocento (1813), soggetta a vincoli della Sovraintendenza di Belle Arti, circondata da giardino dell’epoca e cinta di mura. Come una perla all’interno di una conchiglia.

Completamente ristrutturata all’interno in ottemperanza alle normative del settore, si sviluppa su tre piani con scantinato, e ampi spazi comuni sia all’interno che all’esterno: al secondo e terzo piano comprende dieci camere doppie e grandi sale per le attività terapeutiche e riabilitative, a piano terra dispone di cucina, infermeria e servizi igienici. La CPA accoglie fino a venti ospiti tra i 18  e i 65 anni, la presenza di Operatori è garantita sulle 24 ore per tutti i giorni dell’anno in accordo agli standard della Regione Lombardia.

La CPA è accreditata e la spesa di degenza è a carico del SSN sul capitolo 43 San, con una retta giornaliera, fissata dalla Regione Lombardia, di 172 euro al giorno. Attualmente la struttura è contrattualizzata per due posti letto (flusso 46 SAN).

Struttura operativa

  • Psichiatra Responsabile e Direttore Sanitario Dottor Salvatore Zizolfi (medico, specialista in psichiatria, psicologo, psicoterapeuta, psicoanalista SSPsa e IPA)
  • Medici di struttura Dottoressa Susanna Brambilla, psichiatra, dottor Michele Patat, medico specialista in psicologia clinica (equipollenza psichiatria)
  • Coordinatore Signor Fabio Andoli, I.P.

Per informazioni e prime visite:

Chiama lo 02.860436Scrivi un'email

Modello terapeutico

La CPA La Perla si ispira al modello integrato di trattamento delle patologie psichiatriche gravi ideato dal Professor Giancarlo Zapparoli, psicoanalista didatta della SPI (Società Psicoanalitica Italiana). Per Zapparoli la patologia mentale è generata e mantenuta da fattori biologici, psicologici e ambientali, che vanno affrontati nel loro complesso attraverso l’intervento coordinato di un’equipe multidisciplinare, con operatori qualificati nelle varie aree  terapeutico-riabilitative (psichiatri, psicologi, tecnici della riabilitazione psichiatrica, educatori infermieri, personale di assistenza), che condividono la responsabilità della presa in carico della persona malata, attraverso il costante riferimento alla centralità del lavoro in equipe. Questo approccio riconosce che possono esserci limiti alle possibilità di intervento terapeutico e di cambiamento del funzionamento psicotico, che viene considerato come una modalità espressiva dei bisogni della persona da decifrare, ma non necessariamente da eliminare.

Nel corso degli anni, il modello si è arricchito con il riferimento al lavoro di altri Maestri del pensiero psicoanalitico come, tra gli altri, Bollas, Correale, Kernberg, Ogden e Winnicott.

La direzione sanitaria è affidata a uno psicoanalista, membro ordinario della Società Psicoanalitica Svizzera e della Società Psicoanalitica Internazionale.

Gli interventi in atto prevedono:

  • colloqui psichiatrici
  • colloqui psicologici
  • terapie psicofarmacologiche
  • gruppi riabilitativi interni ed esterni
  • gruppi ricreativi
  • interventi risocializzanti
  • interventi psico-educativi
  • interventi di reintegro nell’ambiente di vita originario
  • sostegno alle famiglie.

Modalità di ammissione

Su richiesta del CPS Centro Psicosociale del DSM Dipartimento di Salute Mentale competente per territorio e su Ordinanza del Magistrato di Sorveglianza, nella quasi totalità dei casi.

Viste le caratteristiche dei pazienti e la frequente urgenza di accoglienza, praticamente non esiste una lista di attesa; se il paziente viene ritenuto idoneo viene accolto in tempi brevissimi.

Accesso tramite SSN

  • La priorità di ammissione è correlata alla data della richiesta da parte del Dipartimento di Salute Mentale. L’inserimento in Comunità è subordinato al ricevimento del documento di assunzione di spesa da parte del CPS di residenza.
  • Per i Clienti non residenti in Lombardia l’inserimento in Comunità è subordinato al ricevimento del nulla osta e dell’impegno di spesa da parte del CPS di residenza.

Rette/costi

Rette applicate euro 172 die
Costi aggiuntivi Farmaci non prescrivibili e spese personali.

Lista d'attesa

(aggiornata al 23/07/2021)

Posto letto accreditato
  • Tempi d’attesa previsti: quattro mesi
  • Tempi medi effettivi: quattro mesi

Modalità di dimissione

La dimissione dalla CPA può avvenire solo una volta cessata o fortemente ridotta la ‘pericolosità sociale’, a giudizio del Magistrato di Sorveglianza, opportunamente informato, sul piano clinico, dal CPS inviante e dallo psichiatra responsabile della CPA.

Contatti

Tel./Fax.: 035.832404 – Email: cpa.laperla@crest.it

Per informazioni e prime visite 02.860436

Compila il modulo seguente, tutti i campi sono obbligatori.
Ti ricontatteremo entro 24 ore.

    Come raggiungerci

    CPA ‘La Perla’ via Libero Signorelli, 91/93 – 24064 Grumello del Monte (BG)

    Da Milano Autostrada A8/A26 direzione Gravellona-Sesto Calende, uscita casello di Besnate, girare a destra e seguire le indicazioni per Mornago, arrivati a Mornago girare a destra per Vinago sino alla piazzola antistante Villa Sonzogno.

    Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi

    Per informazioni e prime visite:

    Chiama lo 02.860436Scrivi un'email